Tassi e Obbligazioni

Tassi e obbligazioni

Titoli di Stato e Obbligazioni rappresentano da sempre una parte considerevole del patrimonio dei risparmiatori italiani. All’interno di questa sezione trovate una sintetica spiegazione dei meccanismi fondamentali che regolano il mercato obbligazionario e i link delle banche dati per poterlo interpretare.

Tassi

I principali tassi di cui potreste sentire parlare sono sicuramente i tassi delle banche centrali (BCE, FED, BOI), Euribor, Eurirs, Eonia e Libor, oltre che i vari tassi legati all'inflazione e consumi. D'importanza fondamentale nella vita quotidiana di tutti noi, determinano infatti l'ammontare delle rate dei nostri mutui, la remunerazione dei nostri conti e dei nostri investimenti. Il loro variare fornisce importanti indicazioni anche sullo stato della nostra economia.

Obbligazioni

Tra le obbligazioni più conosciute ci sono i titoli di Stato e le obbligazioni societarie (corporate) a tasso fisso, ma sta diventando sempre più frequente l’utilizzo di strumenti obbligazionari strutturati o ibridi. Data la loro complessità, anche se utilissimi in certe condizioni, consiglio di utilizzarli solo dopo averne compreso il funzionamento affinché il loro impiego possa essere effettivamente orientato a diversificare il portafoglio.

I BTPi

I BTPi sono titoli di Stato a tasso variabile e scadenza dai 5 ai 30 anni. Il tasso della cedola è fisso, ma si applica ad un capitale variabile in funzione dell'andamento dell'inflazione europea.L'ammontare di ogni cedola è quindi determinato moltiplicando il tasso per capitale, rivalutato in base all'IAPC - Indice Armonizzato dei Prezzi al Consumo (con esclusione del tabacco) del periodo di riferimento, che misura l'inflazione dell'area euro.

Le obbligazioni subordinate

Talvolta le banche propongono ai propri clienti la sottoscrizione di un'obbligazione particolarmente "appetibile" in termini di rendimento, fatta ovviamente considerazione dello specifico rischio emittente. In tal caso, prima di procedere all'acquisto, consiglio di consultare la scheda dell'obbligazione per vedere se esistono "tagli" particolari (ad esempio 50.000, 100.000 o perfino 200.000 di nominale minimo) o se si tratta di un'obbligazione non "senior" bensì subordinata.

Le convertibili

Le convertibili sono obbligazioni che conferiscono il diritto, ma non l'obbligo, di trasformare, a determinate scadenze, le proprie obbligazioni in azioni. Il possessore che procede alla conversione passerà quindi dallo status di creditore a quello di azionista della società. La conversione può avvenire quindi in un determinato periodo con l'attribuzione di un numero di azioni prestabilito per ogni azione convertita (rapporto di conversione). Caso per caso si potrà valutare quindi se converrà procedere alla conversione secondo una semplice regola matematica.

I Covered Bonds

Sono particolari obbligazioni garantite che derivano da un processo simile (ma non uguale) a quello di cartolarizzazione. Una banca decide di cedere i propri crediti a una società veicolo. Tale cessione comporta una separazione patrimoniale, per cui i crediti ceduti non sono più aggredibili dai creditori dell'istituto. In questo caso non è il veicolo ad emettere le obbligazioni, ma la stessa banca che ha ceduto i crediti. I titoli emessi sono garantiti due volte: sia dalla banca, sia dal portafoglio crediti.

I Constant Maturity Bond

Sono obbligazioni basate sui CMS (constant maturity swap), che presentano una cedola con indicizzazione in certa percentuale dei tassi IRS a lunga scadenza (es. 80% IRS 10y) o sul differenziale (moltiplicato anche n. volte) dei tassi Swap, dei quali il più utilizzato è il differenziale 10y-2y. Particolarmente sensibili alle variazioni nella curva dei tassi, presuppongono proprio per questa variabilità della cedola una certa conoscenza della curva dei tassi.

ABS (Asset Backed Securities) e Cartolarizzazione dei crediti

Con la cartolarizzazione la banca cede parte dei crediti ed ottiene, in cambio di questi, liquidità. I crediti sono ceduti ad una società veicolo (SPV) che, per finanziare l'acquisto di tali attività, emette un prestito obbligazionario (ABS). Il pagamento dei flussi nelle ABS può essere correlato ai pagamenti derivanti dai crediti ceduti o meno. L'operazione di securitisation è assistita dalla garanzia dello stesso, oppure da un terzo, e il merito creditizio è valutato da una società di rating.

Abbonamento a RSS - Tassi e Obbligazioni